News - Rieducazione nell'incontinenza urinaria femminile.


RIEDUCAZIONE DEL PAVIMENTO PELVICO NELL’INCONTINENZA URINARIA FEMMINILE

Gentile Amica

Legga il breve questionario sul retro della pagina, se riconosce tra quelli elencati qualcuno dei suoi disturbi, lo comunichi senza alcun timore al suo medico Ginecologo e/o Urologo per essere indirizzata al medico Fisiatra che si occuperà del trattamento riabilitativo conservativo (non chirurgico) dell’incontinenza urinaria.

L’incontinenza urinaria è la perdita involontaria e incontrollata di urina. Una donna su 12 riferisce questo sintomo al medico e soltanto il 20% delle pazienti esegue degli accertamenti.

L’incontinenza urinaria è inoltre frequente nel periodo seguente al parto, la donna in questa fase tende a trascurarla ma i sintomi si ripresentano nell’età media con aggravamento dopo la menopausa.

L’iniziativa di prevenzione, di informazione e di educazione può migliorare questa problematica igienica e sociale.

Se interessata dal disturbo, inizi a parlarne anche con le sue amiche, di qualunque età, vedrà che non sarà la sola.

QUESTIONARIO
  • La frequenza ad urinare è aumentata?
  • Si sveglia di notte per la necessità di urinare?
  • Ha difficoltà nel controllare l’urgenza di urinare ?
  • Ha una improvvisa urgenza di urinare con poco o nessun preavviso?
  • Ha piccole perdite involontarie di urina?
  • Ha perdita di urina associata ad un forte desiderio di urinare?
  • Ha perdita di urina durante l’attività fisica o un colpo di tosse o starnuto?
  • Ha perdita di urina durante l’attività sessuale?
  • Ha frequenti cistiti?
  • Usa assorbenti per mantenersi asciutta?
  • Fa attenzione a quanto beve?
  • Cambia gli indumenti intimi perché bagnati?
  • Teme di avere cattivo odore? 
L’incontinenza urinaria influenza:
  • Le sue attività domestiche ad esempio fare la spesa, o le pulizie ?
  • Lo svolgimento di una attività fisica come correre, passeggiare, nuotare, fare ginnastica etc ?
  • La possibilità di viaggiare ?
  • Le attività di svago come andare al cinema, a teatro?
  • Le attività sociali in genere ad esempio vedere amici?
  • Le impedisce di allontanarsi da casa in automobile o mezzi di trasporto pubblici per più di 30 minuti?
  • Le crea senso di frustrazione, di ansia o depressione?
  • Influenza la sua vita familiare?



Grazie per la Sua cortese attenzione.